Enomondo

About Me

Enomondo è la società incaricata di gestire l’innovativo impianto di combustione di biomasse e di produzione compost della zona industriale di Faenza.

Un progetto nato dalla partnership tra due importanti realtà emiliano-romagnole - Caviro ed Hera - entrambe con un know how importante nella produzione di energia.

Grazie alla disponibilità di Caviro di scarti e sottoprodotti della produzione vitivinicola (vinaccia), e alla disponibilità di Hera di ingenti quantitativi di materiale per produzione compost, sfalci e potature del territorio, l’impianto è in grado di produrre energia Termica, Elettrica, in un circolo virtuoso fra produzione industriale ed energia da fonti rinnovabili.

Caviro ed Herambiente
Due numeri uno,
insieme per un futuro
ecosostenibile



Caviro è una cooperativa agricola con la missione di valorizzare le uve dei propri viticoltori che vengono guidati a produrre le varietà di interesse per i diversi mercati con attenzione alla qualità ed ad un ridotto impatto ambientale.

2° produttore alcool in Italia a valore e volume.
2° produttore mondiale di Acido Tartarico naturale.
1° in Italia per recupero acque reflue aziende alimentari.


Herambiente è una società controllata dal Gruppo Hera, nata nel 2009 per offrire servizi ambientali su misura per le aziende. Leader in Italia nell’ambito delle attività di realizzazione e gestione degli impianti di trattamento, recupero di materia ed energia, smaltimento dei rifiuti.

Da sempre Hera promuove iniziative di sviluppo e i valorizzazione energetica del territorio, con una esperienza consolidata nella gestione del ciclo materia nel bacino bolognese-romagnolo.

Enomondo
Per la gestione degli impianti
a biomasse

Gli impianti di Enomondo trattano oltre 170.000 tonnellate annue di scarti derivanti sia da aziende agricole, alimentari che urbani garantendone un recupero pressoché totale, in parte come ammendante compostato verde (utilizzato in agricoltura biologica) e ammendante compostato misto.
La centrale utilizza come combustibili prevalentemente biomasse solide: vinaccia e cippati di legno oltre a CDR e sovvalli. Caviro Distillerie fornisce anche biogas dal suo impianto di digestione anaerobica dei reflui conferiti da aziende alimentari del territorio. L’utilizzo di combustibili rinnovabili consente un risparmio annuo di circa 35.000 tonnellate di CO2. Le ceneri vengono destinate a conglomerati cementizi e new jersey. Una percentuale residuale di circa 0,3% è inviata a smaltimento. L’energia termica elettrica prodotta da Enomondo alimenta gli impianti di Caviro Distillerie, l’eccedenza (quantità pari al consumo medio annuo di circa 52.000 persone) è immessa in rete per la vendita sul mercato.

Compost

L’ammendante compostato verde utilizzabile in agricoltura biologica (ACV bio) e l’ammendante compostato misto (ACM) Econat, sono entrambi compost di qualità certificata dal Marchio Qualità del Consorzio Italiano Compostatori, l’ACV bio è ottenuto da materie prime di origine ligneo-cellulosica ossia da residui della manutenzione del verde ornamentale pubblico e privato; l’ACM è prodotto da sfalci e potature, scarti vegetali e scarti di lavorazioni agroindustriali.
Il compostaggio è un processo naturale che ha origine dalla spontanea decomposizione della sostanza organica, avviene attraverso la biossidazione in platee giornalmente miscelate e rivoltate, che garantiscono lo sviluppo di condizioni aerobiche. Durante la fermentazione le temperature si mantengono oltre 55° per diversi giorni, fase termofila, garantendo la sanitizzazione delle matrici. Successivamente l’ammendante viene lasciato maturare in cumuli affinché ne avvenga la completa stabilizzazione, cosiddetta fase di “curing”. Il prodotto così conseguito è sottoposto a vagliatura, a fine processo si ricava un terriccio organicamente stabile e privo di agenti patogeni.
Gli ammendanti Econat sono utilizzati e testati presso l'Istituto Tecnico Agricolo e Chimico Scarabelli Ghini di Imola e l'Istituto Professionale Agricolo Persolino Strocchi di Faenza.

Valori medi annuali analisi Consorzio Italiano Compostatori

Logo CIC
Analisi Compost Misto Maggio 2017
AMMENDANTE COMPOSTATO MISTO
VALORI MEDI ANALISI C.I.C. ANNO 2016
Umidità (%m/m) 32,60
pH (unità) 7,80
Carbonio Organico (% S.S.) 25,40
Carbonio umico e fulvico (% S.S.) 8,76
Azoto totale (%N S.S.) 1,96
Azoto Organico (% N S.S.) 1,74
Azoto Organico (% N su N tot) 88,40
Rapporto C/N 13,00
Salinità - rapporto di estrazione 1:5 (dS/cm) 31,00
Fosforo (% S.S. P2O5) 0,87
Potassio (% S.S. K) 1,38
Analisi Compost Verde Maggio 2017
AMMENDANTE COMPOSTATO VERDE
VALORI MEDI ANALISI C.I.C. ANNO 2016
Umidità (%m/m) 32,87
pH (unità) 7,53
Carbonio Organico TOC (% S.S.) 26,20
Carbonio umico e fulvico (% S.S.) 7,80
Azoto totale (%N S.S.) 1,50
Azoto Organico (% N S.S.) 1,35
Azoto Organico (% N su N tot) 92,97
Rapporto C/N 13,00
Salinità - rapporto di estrazione 1:5 (dS/cm) 23,67


Ambiente e sicurezza

Enomondo gestisce i propri impianti in virtù del provvedimento di Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciato dalla Amministrazione Provinciale di Ravenna ai sensi del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.
Enomondo ritiene di fondamentale importanza la gestione delle proprie attività nel rispetto dell’ambiente, della sicurezza e salute dei lavoratori ed ha pertanto implementato ed adotta un sistema di gestione integrato per la sicurezza e l’ambiente certificato in conformità alla norma UNI EN ISO 14001 e allo standard OHSAS 18001.

riciclo

La politica ambientale prevede il proprio impegno nel recupero degli scarti e delle biomasse, per trasformale in energia e fertilizzanti riducendo il ricorso allo smaltimento.

Contatti

Compila il form per inviare un messaggio.

Indirizzo

Via Convertite, 6 - 48018 Faenza (RA)
Tel. + 39 0546 629336

EMAIL

enomondo@enomondo.it

Autorizzo il trattamento dei miei dati al fine di dare seguito alla mia richiesta. I dati personali saranno trattati in conformità con l’informativa presente nella sezione Privacy*:

captcha